La cura delle unghie,
un amore nato quasi per caso.

- Piera Velardo

Titolare della prima Nail Spa a Torino

La cura delle unghie,
un amore nato quasi per caso.

- Piera Velardo

Titolare della prima Nail Spa a Torino

La cura delle unghie,
un amore nato quasi per caso.

- Piera Velardo

Titolare della prima Nail Spa a Torino

“Se la vita ti da limoni allora tu fai una limonata.”

La mia storia

L’amore per la cura delle mani e delle unghie è nato per necessità.

Durante l’ultimo anno delle scuole superiori ho iniziato a mangiarmi le unghie. Ero diventata onicofagica, termine che indica l’abitudine a rosicchiarsi il bordo libero delle unghie. Le mie mani avevano un aspetto orribile, proprio io, che per carattere e stile di vita mi definivo un’esteta, avevo una parte del corpo che di bello e sano non aveva proprio nulla.

Da quel momento è iniziata la mia ricerca per capire come risolvere questo problema. Ero  a disagio con i miei amici e le persone che mi circondavano. Nascondevo sempre le mani in tasca e d’inverno i guanti erano diventati la mia coperta di Linus.

Ho provato di tutto: smalti indurenti, prodotti curativi dal gusto terribile che dovevano impedirmi di rosicchiare le mie unghie, ma niente da fare.

Continuando la mia ricerca ho trovato il primo centro estetico che praticava a Torino la ricostruzione unghie, che era già in voga negli USA, ma molto poco presente in Italia.

Ho deciso di provare e di rischiare. Ero pronta a tutto pur di coprire le mie mani disastrose.

Vuoi sapere come è andata?

La mia storia

L’amore per la cura delle mani e delle unghie è nato per necessità.

Durante l’ultimo anno delle scuole superiori ho iniziato a mangiarmi le unghie. Ero diventata onicofagica, termine che indica l’abitudine a rosicchiarsi il bordo libero delle unghie. Le mie mani avevano un aspetto orribile, proprio io, che per carattere e stile di vita mi definivo un’esteta, avevo una parte del corpo che di bello e sano non aveva proprio nulla.

Da quel momento è iniziata la mia ricerca per capire come risolvere questo problema. Ero  a disagio con i miei amici e le persone che mi circondavano. Nascondevo sempre le mani in tasca e d’inverno i guanti erano diventati la mia coperta di Linus.

Ho provato di tutto: smalti indurenti, prodotti curativi dal gusto terribile che dovevano impedirmi di rosicchiare le mie unghie, ma niente da fare.

Continuando la mia ricerca ho trovato il primo centro estetico che praticava a Torino la ricostruzione unghie, che era già in voga negli USA, ma molto poco presente in Italia.

Ho deciso di provare e di rischiare. Ero pronta a tutto pur di coprire le mie mani disastrose.

Vuoi sapere come è andata?

La mia storia

L’amore per la cura delle mani e delle unghie è nato per necessità.

Durante l’ultimo anno delle scuole superiori ho iniziato a mangiarmi le unghie. Ero diventata onicofagica, termine che indica l’abitudine a rosicchiarsi il bordo libero delle unghie. Le mie mani avevano un aspetto orribile, proprio io, che per carattere e stile di vita mi definivo un’esteta, avevo una parte del corpo che di bello e sano non aveva proprio nulla.

Da quel momento è iniziata la mia ricerca per capire come risolvere questo problema. Ero  a disagio con i miei amici e le persone che mi circondavano. Nascondevo sempre le mani in tasca e d’inverno i guanti erano diventati la mia coperta di Linus.

Ho provato di tutto: smalti indurenti, prodotti curativi dal gusto terribile che dovevano impedirmi di rosicchiare le mie unghie, ma niente da fare.

Continuando la mia ricerca ho trovato il primo centro estetico che praticava a Torino la ricostruzione unghie, che era già in voga negli USA, ma molto poco presente in Italia.

Ho deciso di provare e di rischiare. Ero pronta a tutto pur di coprire le mie mani disastrose.

Vuoi sapere come è andata?

Ero rinata!

Dopo circa 3 ore di lavoro le mie terribili unghie erano ricoperte da un gel duro. Tecnicamente erano orribili, gobbute e storte, ma no puoi capire la sensazione che ho provato in quel momento. Ero finalmente libera di mostrare le mie mani! Nelle successive ore ho passato tutto il tempo a guardarmele e andavo in giro fiera e sicura di me. avevo una french (la lunetta sulle punte) bianca… Dopo circa 3 ore di lavoro le mie terribili unghie erano ricoperte da questo gel duro e avevo una french (la lunetta sulle punte) bianca. Non puoi capire la sensazione di quel momento! Ero rinata! Dopo tanto tempo, avevo finalmente delle unghie mediamente lunghe e la mia mano era tornata a splendere! Nelle successive ore ho passato il tempo a guardarmele e andavo in giro fiera delle mie nuove mani!

Ero rinata!

Dopo circa 3 ore di lavoro le mie terribili unghie erano ricoperte da un gel duro. 

Tecnicamente erano orribili, gobbute e storte, ma no puoi capire la sensazione che ho provato in quel momento. Ero finalmente libera di mostrare le mie mani!

Nelle successive ore ho passato tutto il tempo a guardarmele e andavo in giro fiera e sicura di me.

 

Dopo anni di studio, lavoro e formazione ho deciso di aprire il mio Nail Center:
un Centro specializzato in Ricostruzione Unghie.

Unghie favolose richiedono
una bravissima Onicotecnica.
Una grande Onicotecnica
ha bisogno di Passione!

Manitu è il posto giusto se anche tu hai vissuto una delle esperienze elencate qui sotto.

Ecco cosa succedeva ad alcune nostre clienti prima di provare i nostri trattamenti mani e piedi:

“…le ho fatte per la prima volta 9 anni fa, un orrore, storte, gobbute e colore striato, fortunatamente ho provato poi Manitu e da allora ho sempre mani perfette e unghie simil naturali”

Monica S.

“mi saltavano sempre le unghie e ovunque andassi, non erano fatte bene”

Aleksandra G.

“facevo il semipermanente, ma mi si erano rovinate tutte le unghie”

Maria M.

“mi vedevo le unghie sempre più deboli”

Felicia U.

“non ero soddisfatta delle unghie fatte in vari centri estetici in quanto non avevano mai colori a sufficienza, le unghie erano troppo spesse e si rompevano in continuazione, tra l’altro con tempi di esecuzione lunghissimi”

Giusy E.

“non sono mai riuscita ad ottenere l’effetto ideale per il mio tipo di unghia”.

Roberta P.

Ecco cosa succedeva ad alcune nostre clienti prima di provare i nostri trattamenti mani e piedi:

“…le ho fatte per la prima volta 9 anni fa, un orrore, storte, gobbute e colore striato, fortunatamente ho provato poi Manitu e da allora ho sempre mani perfette e unghie simil naturali”

Monica S.

“mi saltavano sempre le unghie e ovunque andassi, non erano fatte bene”

Aleksandra G.

“facevo il semipermanente, ma mi si erano rovinate tutte le unghie”

Maria M.

"mi vedevo le unghie sempre più deboli"

Felicia U.

“non ero soddisfatta delle unghie fatte in vari centri estetici in quanto non avevano mai colori a sufficienza, le unghie erano troppo spesse e si rompevano in continuazione, tra l’altro con tempi di esecuzione lunghissimi”

Giusy E.

“non sono mai riuscita ad ottenere l’effetto ideale per il mio tipo di unghia”.

Roberta P.

Il metodo Manitu ti garantisce:

  • Analisi dettagliata cliente e studio dell’unghia naturale
  • Scelta di forma idonea alla singola cliente
  • Scelta di prodotto ideale a seconda della tipologia di unghia naturale
  • Tempi corretti di esecuzione del trattamento:
    - circa 90 minuti per ricostruzione unghie (prima volta)
    - circa 60-75 minuti per refill (ritocco mensile)
  • Suggerimento di stile (colori, effetti, decori…) secondo l’analisi della cliente e della forma scelta
  • Unghie sane e perfette per 4 settimane

Analisi GRATUITA dell'unghia

Ogni persona ha unghie diverse e quindi ogni unghia necessita di un trattamento specifico.

L’analisi consiste in un’analisi visiva per stabilire lo stato di salute dell’unghia: spessore, colore, anomalie strutturali, micosi, al fine di stabilire il trattamento necessario che può essere la semi-permanente, la ricostruzione, manicure.